La storia della IBAF è ora un e-book in Italiano

"The game we love" - la storia della IBAF, Approfondimenti e curiosità, BASEBALL, FICTION E PROGETTI EDITORIALI, LETTERATURA, MULTI MEDIA, SCHIROPENSIERO

Quando (dicembre 2011) ho visto le prime copie stampate di The Game We Love, il libro sulla storia della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), mi sono detto bravo. Non è una novità, che sono un ammiratore di me stesso. Ma in quel caso mi ero proprio piaciuto, perchè con il mio lavoro di ricerca ero riuscito a raccontare una storia che allora era sconosciuta ai più. Ma c’era un ma: il mio testo originale era in Inglese, il libro era uscito in una versione bilingue (Inglese e Spagnolo sono le 2 lingue della IBAF). E io volevo che la storia fosse raccontata (e soprattutto letta) in Italiano.
All’inizio del 2012 mi sono messo allora al lavoro e ho prodotto 7 pezzi per questo sito, presentati da un ottavo articolo, che spiegava le mie intenzioni.

La copertina dell'e-book sulla storia del baseball internazionale
La copertina dell’e-book sulla storia del baseball internazionale

A oltre 3 anni di distanza, e dopo essermi letto e riletto quello che avevo scritto, mi sono detto che valeva forse la pena di fare uno sforzo ulteriore e tirarne fuori un libro vero e proprio in Italiano.
Rispetto alla versione cartacea, ho deciso di produrre un libro molto più discorsivo. Fin da subito, mi sono reso conto che ben difficilmente avrei trovato in Italia un editore disposto a investire qualche migliaio di euro su un libro sulla storia della Federazione Internazionale di baseball. Così ho pensato a un e-book.
Sono conscio del fatto che in Italia il mercato dei libri è quello che è e anche del fatto che il mercato degli e-book è ancora meno ricco. Però è anche vero che un e-book si vende a prezzo basso e che non c’è bisogno di calcolare il numero di copie da stampare ed è anche vero che (lo diceva David Foster Wallace) un libro non è molto diverso da un figlio, prima o poi lo devi vedere camminare da solo.

Il progetto dell’e-book sulla storia della Federazione Internazionale è nato così e così l’ho proposto a Luca Cristini, edizioni Soldiershop-Bookmoon, che ha già pubblicato altri 2 miei lavori: il romanzo Non vuol dire dimenticare e la versione elettronica di Sotto il segno del Leone, il libro sulla vita di Bruno Beneck.
Il titolo (Un gioco e un sogno) l’ho scelto io. Ho detto altre volte che a dare titoli ai miei libri non sono poi bravissimo. Però penso che questo sia azzeccato. Il baseball è (ovvio) un gioco. Ma è anche un sogno. Come potrei definire altrimenti quello di un ragazzino che, alla fine dell’estate del 1978, passava le sue giornate allo stadio Europeo di Parma. Prima ad accertarsi che i lavori di ampliamento delle tribune andassero per il verso giusto. Poi a vedere quelli bravi, che si allenavano per il Mondiale di baseball. Tipo Terry Francona degli Stati Uniti, che avrei rivisto 23 anni dopo a Taiwan a un altro Mondiale. Lui questa volta era il manager degli Stati Uniti. Io ero l’inviato di Baseball.it. Lui avrebbe poi vinto le World Series come manager dei Boston Red Sox, io (più modestamente) di lì a qualche mese sarei diventato Addetto Stampa della FIBS, la Federazione Italiana, e in capo a meno di un decennio sarei arrivato a commentare le partite di baseball per la RAI.

Anche oggi, mentre scrivo queste righe, sono a Taiwan. Un’isola dove faccio fatica a farmi capire, dove consumo una quantità insolità di junk food (l’unica traduzione di junk food che trovo appropriata è cazzosità…) per dare soddisfazione al mio palato, visto che il cibo cinese fatica a dargliela. Ma è la sesta volta che vengo qui e qualcosa di indimenticabile è sempre successo. Per cui, sono contento di presentare Un gioco e un sogno mentre sono qui.

Il libro si può acquistare e scaricare dai principali shop on line

DA AMAZON per Kindle    DA KOBOBOOKS in versione e-Pub

Esistono anche la versione per i-Pad nello shop Apple e per Android nello shop Google.

Share Button